Home » Recensioni » Evil Dead – Un viaggio nel regno del male: un libro sul libro dei morti

Evil Dead – Un viaggio nel regno del male: un libro sul libro dei morti

Mi hanno detto che nella
vita dovrei provare ad essere più diplomatico, quindi ecco il mio tentativo: Weird
Book è un editore che mi sta sul cazzo. Ok, non diventerò mai segretario
generale delle Nazioni Unite, ma se volete un’argomentazione dettagliata, la
trovate QUI.

Malgrado la mia
antipatia, mi sono allenato ad analizzare un’opera in maniera sempre oggettiva,
quindi visti i miei trascorsi con Weird Book (vi ricordo, trovate tutto QUI),
Emanuele Crivello è stato così gentile da inviarmi una copia del suo libro su Evil Dead, quindi io prenderei seriamente in considerazione lui per il ruolo
alla NATO.

Seguo abitualmente ormai
da anni Emanuele in quanto responsabile della pagina del Faccialibro Evil Dead Italia (che consiglio caldamente a tutti gli appassionati), mi ha fatto piacere
ritrovarlo in versione saggista e scrittore e l’unico difetto che riesco ad
imputargli è una certa propensione all’utilizzo di termini – non per forza tecnici – in inglese.
Si vede che sto facendo la punta ai chiodi? Si perché non sarò mai il segretario
generale delle Nazioni Unite, ma l’amore e la competenza la riconosco quando la
vedo e gli autori di “Evil Dead – Un viaggio nel regno del male”, ovvero Emanuele
Crivello ed Anna Silvia Armenise sono riusciti a stiparne a palate in 204
pagine.

Ora sono attrezzato per affrontare un libro edito da Weird Book.

Il saggio edito da… vabbè,
risulta essere un viaggio nella passione per “Evil Dead” in cui chiunque,
cresciuto con la leggendaria saga creata da Sam Raimi, coltiva da sempre, dalla
prima volta in cui ha fatto la conoscenza di Ash Williams. Questo viaggio comincia
alla rovescia, dalla fine non proprio gloriosa, perché gli autori ricostruiscono
gli eventi che hanno portato alla cancellazione della serie
Ash vs Evil Dead (AH! Ancora soffro), riportando
fatti, dati, nomi, tutti citati a dovere, non proprio un abitudine per i
libri pubblicati da Weird Book, questa era l’ultima frecciatina, giuro.

In quanto appassionato di “Evil Dead” nel corso degli anni mi sono letto tutto il possibile in merito alla
saga, quindi conoscevo molti degli aneddoti raccontati, ma Emanuele Crivello ed
Anna Silvia Armenise sono riusciti non solo a metterli in ordine, ma anche a
scovarne altri che mi mancavano. Infatti in ogni capitolo viene dato largo
spazio alla parte che amo di più, ovvero i dietro le quinte e gli aneddoti di
produzione dei tre film della saga, Evil Dead, seguito da Evil Dead 2
e il gran finale con L’armata delle tenebre.

Ma prima di tutto, un’enorme
porzione del saggio viene dedicata al lavoro con cui tutto è iniziato, ovvero
il cortometraggio “Within the Woods” (1978), le prove generali per Sam Raimi,
Bruce Campbell e tutti gli altri. Incredibile leggere come il gruppo di
amici coinvolti nella realizzazione, ancora a tanti anni di distanza, parlino
così generosamente di quel film della durata di 32 minuti che ha messo in moto
tutte le loro carriere, anzi per dirvi di quanto questo saggio sia accurato,
posso dirvi che tra questa pagine (non scritte con il sangue però) ho trovato
una delle poche menzioni a Equinox, il film del 1970 di Jack Woods (occhio
al cognome…) con evidenti analogie con il corto “Within the Woods”.

Non sono bellissimi quei due?

I due autori hanno
risolto il mistero, infatti è lo stesso Tom Sullivan (autore degli effetti
speciali di Evil Dead), intervistato da Emanuele a dichiarare di essere
stato lui a parlare di Equinox, ad un ignaro Sam Raimi. Questo è il tipo
di lavoro che bisogna fare quando si vuole scrivere un libro a tema che sia
davvero accurato.

Il volume poi si completa
con davvero tutto l’universo espanso di “Evil Dead”, con una grossa porzione di
saggio dedicata al collezionismo, Emanuele non si mette mai a fare “l’elicottero”
per dimostraci a mezzo carta stampata che la sua collezione è più grossa di quella di tutti gli altri, quello che fa è gettare badilate di amore tra queste pagine,
come Ash faceva con la terra sulla faccia di Evil Ash.

Anzi un difetto al libro
vorrei trovarlo per davvero questa volta (oltre all’editore. Lassù quando
dicevo che avevo finito, mentivo), il problema di questo saggio è che sembra un
lavoro non finito, vado a spiegare un po’ meglio. 

Io durante la lettura, risucchiato dal libro.

Quando un libro viene
dato alle stampe comincia il suo viaggio ma come opera che ha un inizio, una
parte centrale e una conclusione. Lo potrai leggere ora o tra dieci anni, ma lo
troverai sempre uguale, con tutte le sue maledizioni in Sumero e quant’altro
dentro. “Evil Dead – Un viaggio nel regno del male” sembra un lavoro non finito
perché è la passione dei due autori a mettere in chiaro che per loro (e per noi
appassionati) “Evil Dead” non è una faccenda chiusa, nemmeno ora che Bruce
Campbell ha appeso la motosega al chiodo. 

Non si può mettere la
parola fine alla passione, in questo libro ne troverete tantissima per la saga
creata da Sam Raimi, quindi la sensazione è proprio quella, grazie al lavoro
che portano avanti anche sulla pagine del Faccialibro, Emanuele Crivello ed Anna
Silvia Armenise mettono in chiaro che questo libro sarà anche acquistabile, la saga di Evil Dead potrebbe anche essere considerata conclusa, ma chi la ama
davvero troverà sempre un modo per tornare allo chalet. 

Lo stesso Emanuele mi ha confermato questa sensazione, visto che non ha mai smesso di intervistare personalità legate al mondo di “Evil Dead”, tanto da collezionare abbastanza materiale succoso per una nuova edizione (storia vera), quindi ora e sempre…
GROOVY!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Film del Giorno

    Doctor Who – 1×04 – 73 Yards (2024): distanziamento sociale interdimensionale

    Altro giro, altro episodio di Doctor Who che conferma che il nostro Dottore, forse a causa della fresca rigenerazione, o si ritrova con dei piedi fuori taglia, oppure ancora non [...]
    Vai al Migliore del Giorno
    Categorie
    Recensioni Film Horror I Classidy Monografie Recensioni di Serie Recensioni di Fumetti Recensioni di Libri
    Chi Scrive sulla Bara?
    @2024 La Bara Volante

    Creato con orrore 💀 da contentI Marketing