Home » Recensioni » RIP Bill Paxton: Game Over faccia da schiaffi, Game over

RIP Bill Paxton: Game Over faccia da schiaffi, Game over



Ho appena ricevuto la brutta notizia dal più grande fandi Alien che io conosca, oggi ci ha lasciati il grande Bill Paxton.

Ho sempre scherzato sul fatto che Paxton è l’attore che
in carriera è riuscito a farsi uccidere da un T-800 in Terminator, dagli
Xenomorfi in Alien, e da uno Yautja in Predator, anzi, era proprio lui il primo
a scherzarci, perché Paxton era una di quelle facce da schiaffi nella vita e
sullo schermo, caratteristica su cui ha basato un intera carriera.
Dal odioso Chet, fratello maggiore del protagonista de
“La donna esplosiva” (1985), fino alle ultime apparizioni in
“Agent of S.H.I.E.L.D.” (in cui era uno dei motivi per cui non ho
mollato quella serie dopo due episodi) e nella serie tv ispirata al film
“Training Day”, che avevo intenzione di iniziare con tutto un altro
spirito…

Il fatto di essere uno degli attori feticcio di uno dei
miei registi preferiti (non serve nemmeno vi dica chi) ha fatto si che Paxton
fosse una di quella facce da schiaffi cinema, per cui a volte bastava lui per
godermi di più il film, che fosse una particina in Commando, o un ruolo da ragguardevole
tamarro in Predator 2.

Il grande Bill, mentre controlla il biglietto della metro ad un Predator.

Il grande Bill ci ha lasciati oggi, per una complicazione
dopo un intervento chirurgico al cuore, stesso cuore che questo 2017 prende a
calci per la seconda volta dopo la dipartita di John Hurt. Ricorderò sempre la
battutacce del suo soldato Hudson, che cito ad ogni piè sospinto nella mia
parlata quotidiana, di certo non cambierà il fatto che quando vedrò il faccione
di Paxton sullo schermo, continuerò ad esaltarmi come ho sempre fatto.

Per quanto può essere traumatica la notizia, e dolorosa
la perdita, il cinema congela i suoi miti in eterno, potrò sempre godermi le
battutacce di Bill Paxton, e state sicuri che qui alla Bara Volante, si parlerà
ancora di lui, devo ancora ringraziarlo come si deve per almeno un altro paio di sue grandi interpretazioni.

Ciao Bill, ci vediamo nei film…
È fatta, gente! Fine partita, fine partita!
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Film del Giorno

    Trunk – Locked In (2024): bagagliaio che te ne vai lontano da qui chissà cosa vedrai

    Mille piattaforme di streaming e il risultato? Passi ore a sfogliare in cerca di qualcosa da guardare, oppure metti su un’altra volta il blu-ray di Grosso guaio a Chinatown e [...]
    Vai al Migliore del Giorno
    Categorie
    Recensioni Film Horror I Classidy Monografie Recensioni di Serie Recensioni di Fumetti Recensioni di Libri
    Chi Scrive sulla Bara?
    @2024 La Bara Volante

    Creato con orrore 💀 da contentI Marketing