Home » Recensioni » RIP Umberto Lenzi: Questo amante del cinema di genere ti saluta

RIP Umberto Lenzi: Questo amante del cinema di genere ti saluta


Se penso ai
titoli della filmografia di Umberto Lenzi, mi gira la testa. Perché dentro ci
sono alcuni titoli che amo moltissimo, tra film cannibali, poliziotteschi e film
di zombie che non sono zombie ma sono comunque arrivati così in anticipo da poter
dire a Danny Boyle: «MUTO!»


Il talento di
spaziare tra così tanti generi e una solidità che non ha mai avuto bisogno di
essere ripetuta a pappagallo da quelli che amano SOLO un regista di Knoxville,
Tennessee. Perché tanto bastava guardare uno dei film di Lenzi per capire che
il cinema di genere, senza il suo lavoro, sarebbe stato meno variegato e anche molto
più povero di ottime idee.
Grazie Umberto,
ci vediamo nei film!
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Film del Giorno

    Trunk – Locked In (2024): bagagliaio che te ne vai lontano da qui chissà cosa vedrai

    Mille piattaforme di streaming e il risultato? Passi ore a sfogliare in cerca di qualcosa da guardare, oppure metti su un’altra volta il blu-ray di Grosso guaio a Chinatown e [...]
    Vai al Migliore del Giorno
    Categorie
    Recensioni Film Horror I Classidy Monografie Recensioni di Serie Recensioni di Fumetti Recensioni di Libri
    Chi Scrive sulla Bara?
    @2024 La Bara Volante

    Creato con orrore 💀 da contentI Marketing