Cerca tra le Bare con un Tag

Il giorno degli zombi (1985): benvenuti nel regno della razza zombi

In principio è stata la notte, poi è arrivata l’alba ed ora è il giorno. Il giorno del nuovo capitolo della rubrica… Lui è leggenda! Il buon successo [...]
Leggi

Puppet Master (1989): naso di legno, lama d’acciaio, burattino – quando diventerai, un killer come noi

Cari burattini senz’anima, Quinto Moro sarà il vostro Zio Omero (la tibia era già presa) in questa lunga odissea nell’orrore e nel trash di una [...]
Leggi

C.H.U.D. (1984): mamma sono caduto nel tombino, mi sono smarrito nelle fogne di New York

Bentornate creaturine della notte! Quando hai la scaramantica tradizione di far inaugurare la Notte Horror a qualcuno, tanto vale scegliere quello con il nome da [...]
Leggi

In a Violent Nature (2024): la giornata tipo di Jason (detto JA24son)

Se esiste un genere cinematografico ultra codificato, quello è proprio lo Slasher, anche quest’anno qui alla Bara sono previsti compleanni Slasher molto importanti, cinquantennali di [...]
Leggi

A Quiet Place – Giorno 1 (2024): mangia la pizza, prega di farcela e ama gli horror (e i gatti)

In una manciata di anni, la saga di “A Quiet Place” è diventata prima di tutto questo, una saga, perché tanto un classico istantaneo del [...]
Leggi

When Evil Lurks (2023): il più pulito c’ha Demián Rugna

Il 2023 è stato arido ma non completamente a secco di titoli horror notevoli, ma evidentemente questo anno si sta tenendo le cartucce migliori per [...]
Leggi

I saw the TV glow (2024): un rosa opaco molto Lynchiano

Quale serie tv vi ricorda più gli anni ’90? Ah be lo dico, non vale rispondere “Baywatch” eh? Troppo facile. A che titolo avete pensato, [...]
Leggi

A Venezia… un dicembre rosso shocking (1973): cinquant’anni per un classico che fa davvero paura

Ho aspettato l’ultimo mese del 2023 per festeggiare i primi cinquant’anni di un film incredibile dal titolo italiano in linea con la moda nostrana degli [...]
Leggi

Saw – L’enigmista (2004): due ragazzi in bagno con una sega

Non so voi ma ho un ricordo indelebile del 2004, anzi, devo essere preciso, inizio del 2005 visto che “Saw – L’enigmista” in uno strambo [...]
Leggi

The Strangers – Chapter 1 (2024): il valzer di Michael Myers (suonato da Renny Harlin)

Ci sono essenzialmente due titoli Horror da cui sono stato perseguitato nella mia vita, non dico come i protagonisti dei film stessi, ma a mio [...]
Leggi

Under Paris (2024): ci serve una torre Eiffel più grossa

Non sono davvero sicuro di quello che ho visto, perché ormai della produzione di Netflix mi fido come delle promesse dei politici, ma se è [...]
Leggi

The Watchers – Loro ti guardano (2024): Shyamalan twist! Ora dirige anche sua figlia

Altro giro, altro tiro, altra figlia d’arte che si lancia nello stesso territorio paterno, che vi devo dire, il 2024 va così, dopo Humane, il [...]
Leggi

Razorback – Oltre l’urlo del demonio (1984): è il momento di tirare un porco

Anno interessante il 1984, pieno di film notevoli e diventati di culto, secondo voi potevo lasciar andare via il compleanno di un titolo proveniente dall’Australia? [...]
Leggi

The Mangler – La macchina infernale (1995): la vita di chi lavora, nient’altro che la vita di chi lavora (auguri Robert!)

Il 6 giugno è il compleanno del mitico Robert Englund, inoltre non so voi, ma l’estate mi fa pensare subito a Notte Horror e per me lo [...]
Leggi

Arcadian (2024): the last of Cage

A volte mi chiedo che senso abbia tutto questo, dopo tanti anni di militanza a bordo di Bara, quanti film vi ho consigliato? È cambiato [...]
Leggi

L’uomo invisibile (1933): novant’anni da classico intramontabile (anche se invisibile)

Cosa ci volete fare? Sono un ragazzo cresciuto con i classici, tutto merito di mia nonna, per lei tutto quello che passava su Rete 4 [...]
Leggi

Brainscan – Il gioco della morte (1994): addio realtà, benvenuta realtà virtuale

Tra i compleanni sfiziosi in programma su questa Bara per il 2024, un titolo mi è balzato agli occhi, per altro sono quasi in comodo [...]
Leggi

Humane (2024): gloria e vita alla nuova Cronenberg

«Io sono figlio di un cantautore che sembra felice, poi cambia umore. In un anno l’avrò visto un paio d’ore. Una volta ha detto anche [...]
Leggi

Abigail (2024): scarpette rosso sangue

Immagino abbia sentito del putiferio che si è sollevato attorno al prossimo “Scream 7”, la produzione dopo aver licenziato anche chi si occupava di inviare [...]
Leggi

Vincent deve morire (2024): e noi a Vincent lo menamo!

Devo ringraziare di cuore l’organizzazione della Echogroup, che attraverso una collaborazione con la I Wonder Pictures, sta distribuendo in uno strambo Paese a forma di [...]
Leggi

American Horror Story 12 – Delicate & American Horror Stories 3 (2024): doppia razione di AHS

A casa Cassidy ormai, American Horror Story è una tradizione, non importa la qualità effettiva di ogni singola stagione, si segue, si segue per affezione, [...]
Leggi

La notte della cometa (1984): girls just want to have apocalypse

Ormai lo sapete, la lista dei compleanni della Bara Volante spazia in lungo e in largo tra i generi, quello che conta è che il [...]
Leggi

Phantasm V – Ravager (2016): un grande incubo senza fine

Siamo arrivati all’ultima settimana di ottobre, Halloween ormai è alle porte e si conclude anche questa piccola rubrica dedicata a “Phantasm”, anche se quando si [...]
Leggi

Phantasm III – Lord of the Dead (1994): al Tall Man girano le sfere

Bare Volanti, sfere volanti assassine, avete già capito l’andazzo, ottobre prosegue e con lui anche la rubrica dedicate a “Phantasm” benvenuti al nuovo capitolo! Malgrado [...]
Leggi

Sting (2024): la piccola bottega del ragnone

Qualche tempo fa con la Wing-woman abbiamo beccato uno di quei documentari musicali che passano in seconda serata, era dedicato a Sting, la particolarità? Invece [...]
Leggi

The Cursed (2024): pallottole e dentiere d’argento

Il sottogenere dedicato ai lupi mannari mi affascina sempre, purtroppo i nostri amati lupacchiotti sono afflitti da una sfiga atavica, oltre a quella di trasformarsi [...]
Leggi

Villaggio dei dannati (1995): nessuno qui sta pensando ai bambini!

Ripercorrendo la filmografia di un regista, puntuale come la morte e le tasse, ciccia spesso fuori il famoso discorso sui film “minori”. Ecco, questa volta [...]
Leggi

Late Night With the Devil (2024): in diretta tra quattro, tre, due… SEI SEI SEI!

«Gentili spettatori restate collegati per una diretta in cui cercheremo di comunicare con il diavolo, ma prima una parola dai nostri sponsor». Ecco, se dovessi [...]
Leggi

L’esorcista – Il credente (2023): una zuppa di piselli riscaldata

Ci avete creduto che David Gordon Green potesse fare il miracolo eh? Io no, nemmeno per un momento, anche perché io non sono un credente [...]
Leggi

The Piper (2024): il pifferaio con ben poco di magico

Le favole sono sempre state la prima forma di storia dell’orrore, o forse potremmo dire che i film dell’orrore sono la versione moderna delle favole [...]
Leggi

28 giorni dopo (2002): gli zombi non saranno più gli stessi

Zerocalcare sosteneva che l’invasione di Zombie, è l’unico evento per cui l’umanità si è preparata prima nell’immaginario che nella realtà. Alla Bara Volante infatti non [...]
Leggi

La notte dei morti viventi (1968): reinventare l’acciaio

Lo scorso anno per scegliere se iniziare una rubrica dedicata a David Cronenberg oppure a George A. Romero ho lanciato una moneta, sul serio, non [...]
Leggi

Winnie-the-Pooh – Blood and Honey 2 (2024): tutto sangue niente miele

Vi ricordate quel breve momento in cui i film ispirati dalle favole sembravano pronti a soppiantare lo stradominio dei titoli strapieni di super eroi in [...]
Leggi

Immaculate (2024): Santa Sydney benedetta (da John Carpenter)

Se io fossi Piera Detassis e voi aveste speso dei soldi per acquistare l’ultimo numero di Ciak, adesso starei qui a strombazzare titoli acchiapponi come [...]
Leggi

Blob – Il fluido che uccide (1988): il terrore non ha forma

Non ho assolutamente dimenticato l’iniziativa Cassidy cover your favorites, mai nella vita, ma come avrete notato è stato un inizio d’anno turbolento per questa Bara, [...]
Leggi

Il seme della follia (1995): le estremità logore della ragione

Sono John Cassidy, il mio lavoro è quello di smascherare frodi cinematografiche, il caso che mi è stato assegnato oggi è la pellicola intitolata “Il [...]
Leggi

Il Signore del male (1987): I live! I live! I live! I live! I live! I live! I live!

Quando vivevo con i miei e andavo ancora al lavoro in auto avevo fatto amicizia con un gattone nero, che tutte le mattine mi fissava [...]
Leggi

Omen – L’origine del presagio (2024): Versus Christus, Ave Prequel!

Sanguis bibimus. Corpus edimus. Tolle corpus Satani. Satani. Satani. Ave… Ave Satani! No, non sono impazzito e non ho nemmeno ceduto al cliché per cui [...]
Leggi

L’uomo lupo (1941): aaAAUUUUuuuguri di buon compleanno

Lo sapete che quando questa Bara fiuta una pista poi continua a seguirla fin dove è in grado di portarmi, dopo aver fatto gli auguri [...]
Leggi

The Sacrifice Game (2024): l’horror di Natale fuori tempo massimo

Altro giro, altro tiro, altro horror legato alla piattaforma Shudder, cornucopia di filmetti destinati all’oblio eterno, almeno in uno strambo Paese a forma di scarpa, [...]
Leggi

The Seeding (2024): le colline hanno gli occhi (ma non forniscono crema solare)

Oggettino ancora misterioso questo “The Seeding”, malgrado il suo passaggio al festival di Sitges, il film di Barnaby Clay è il classico soggetto che ti [...]
Leggi

Blob – Fluido mortale (1958): Space Jam

Trattare “Blob”, da noi noto anche come “Fluido mortale” è allo stesso semplicissimo e complicato. Forse per questo ci ho messo un po’ a decidermi, [...]
Leggi

Lisa Frankenstein (2024): penso di non essere giusto per questo film (ma a qualcuno piacerà)

Vi ricordate quando il mondo si è preso una cotta per Diablo Cody? A mio avviso immotivata, ma gli innamoramenti funzionano così, non devono seguire [...]
Leggi

Stopmotion (2024): malessere a passo uno

Uno dei primi film targati Shudder che ho visto quest’anno ha calamitato subito la mia attenzione, che scherziamo? Leggo “Stopmotion” penso al Maestro Ray Harryhausen [...]
Leggi

Saw X (2023): si chiama “X” perché è un grosso pareggio

Pronunciato all’italiana “Saw X” viene fuori una roba che suona più o meno come “Sox” che in inglese curiosamente vuol dire calzino, pronunciato “all’ammmerigana” invece [...]
Leggi

Citizen Toxie – The Toxic Avenger IV (2000): quarto poTROMA

Ogni promessa è debito, anche se dovesse prevedere un post come quello di oggi, che potrebbe urtare la sensibilità e le coscienze di lettrici e [...]
Leggi

Imaginary (2024): la vendetta di Piccettino (Orsetti! Orsetti! Orsetti!)

Grazie a Stephen King, ma anche a Richard Matheson prima di lui, abbiamo capito che la narrativa horror spesso ama cercare la paura dietro ad [...]
Leggi

Naga (2023): paura e delirio a Riyadh

“Naga” è la storia di una ragazza che deve tornare a casa entro le 21, non un minuto di più. Oppure è la storia di [...]
Leggi

La mano (1981): cinque dita di (rabbiosa) violenza

Mentre sei impegnato a vivere la tua vita, fatta di routine e certezze, magari mentre ti arroghi l’illusione di fare piani per il futuro, succede [...]
Leggi

M3gan (2023): il film che avete già visto (ma aveva un altro titolo)

Che vi piaccia o meno, un giorno quando riguarderemo indietro alla storia del cinema horror di questo primo ventennio degli anni 2000, il nome di James [...]
Leggi

Film del Giorno

Scuola di polizia (1984): la rivincita degli sfigati, ma in divisa blu

Questa Bara ha da sempre una predilezione per gli anni ’80, normale considerando la mia età anagrafica e il quantitativo di horror trattati qui sopra, molti provenienti proprio da quel [...]
Vai al Migliore del Giorno

Categorie

Recensioni Film Horror

I Classidy

Monografie

Recensioni di Serie

Recensioni di Fumetti

Recensioni di Libri

Chi Scrive sulla Bara?

@2024 La Bara Volante

Creato con orrore 💀 da contentI Marketing